Isola d’Elba: escursioni trekking, kayak, mountain Bike

Passeggiate ed escursioni con guide specializzate per scoprire il volto autentico dell’isola.

All’isola d’Elba, lungo la costa assolata, nell’azzurro cristallino del suo mare o nel folto del bosco, immersi nei sentieri profumati della vegetazione mediterranea, a stretto contatto con una natura antica e generosa: tante proposte di attività sportive e di svago da abbinare al soggiorno nelle nostre strutture. Seguiti da guide specializzate e istruttori ufficiali, potrete vivere la dimensione più autentica di questa straordinaria isola mediterranea. Le quote di partecipazione sono esclusive e riservate ai nostri clienti. Quote di partecipazione a partire da € 15 per persona per escursione (numero minimo 8 partecipanti, quota comprensiva del servizio guida ambientale specializzata).
Itinerari indicativi

Le escursioni previste non presentano particolari difficoltà e sono facilmente accessibili, basta avere una buona preparazione fisica e scarpe adeguate. Gli itinerari possono essere modificati a giudizio delle guide e in base alle condizioni meteo e di percorribilità dei sentieri.

1. giorno. Arrivo a Piombino con mezzi propri, imbarco sul traghetto per Portoferraio. Accoglienza del nostro personale e trasferimento in albergo. Sistemazione nelle camere. Cena. Presentazione del soggiorno e introduzione all’ambiente dell’isola.

2. giorno. Prima colazione e incontro con la guida. Escursione trekking giornaliera. Il versante occidentale. Itinerario indicativo.
LUNGHEZZA 6-7 KM CA. DISLIVELLO : 544 TEMPO : 4 ORE CA. DIFFICOLTÀ : MEDIA

Partenza per un piccolo borgo collinare nel versante sud-occidentale dell’isola. Siamo a soli 225 metri di altezza, ma da qui la spiaggia di Marina di Campo sembra appartenere ad un’altra realtà. E’ nei paesi come questo che si respira l’atmosfera dell’Elba “com’era”. Dopo aver percorso un breve dislivello di circa 200 metri tra gli arbusti della gariga, si attraversa un ombroso sentiero all’interno di un castagneto. Il sentiero ha termine sul sagrato della chiesa romanica più grande dell’Elba. Dopo una breve passeggiata sulla stessa curva di livello e dentro una bella pineta si arriva ad un monolite naturale, intorno al quale in epoca pagana si raccolsero antiche civiltà. E’ questo il regno del muflone e delle poiane, ma anche del cinghiale e di altri piccoli animali elusivi e diffidenti. Al rientro osserveremo vigneti con terrazzamenti abbandonati da anni, un vecchio mulino e l’ultima cava ancora attiva di granito.

3. giorno. Prima colazione e incontro con la guida. Escursione trekking giornaliera. Il versante occidentale. Itinerario indicativo.
LUNGHEZZA 15 KM DISLIVELLO : 630 TEMPO : 6-7 ORE CA. DIFFICOLTÀ: ALTA

La partenza è da un piccolo borgo marino ancora ben conservato e lontano dal turismo balneare di massa. Oltrepassando il piccolo torrente si imbocca un sentiero selciato in granito che porta nella parte alta della valle. Dopo una breve salita si raggiungono i 600 metri di quota. Da qui si può ammirare in tutta la sua bellezza la più grande valle dell’Isola d’Elba: in alto la pietraia del Monte Capanne, con i suoi 1.018 metri., all’altro estremo l’azzurro del mare con l’isola di Pianosa e di Montecristo e le montagne innevate della Corsica. Fino a non molti anni fa questa grande vallata era interamente coltivata a vite, antichissima coltura che solo nel secondo dopoguerra si è parzialmente interrotta. Più vicino al paese si vedono ancora vecchi contadini alle prese con gli ultimi vitigni della valle di Pomonte. Sul crinale più alto si scorgono, coperti dalla vegetazione, i ruderi di quella che fu una fortezza d’altura etrusca, mentre al ritorno, lungo la Valle dei Mori, si incontrano i resti di quello che probabilmente era il nucleo urbano più antico da cui si originato l’attuale abitato. Sempre nella prima parte di questa valle si attraversa un castagneto, che contrasta notevolmente con tutto il paesaggio visto finora, qui le essenze della macchia lasciano il posto alle felci e ad un sottobosco più tipicamente continentale. Al ritorno si incontreranno anche residui della lavorazione antica del ferro e una vecchia cava di granito.

4 giorno. Prima colazione e incontro con la guida. Escursione trekking giornaliera. Il versante orientale. Visita guidata. all’interno dei cantieri minerari. Itinerari indicativi.
Escursione nelle aree minerarie zona Rio Marina

Il Parco Minerario dell’Isola d’Elba con la vastità e varietà dei suoi siti e per il grande valore scientifico e storico dei suoi giacimenti, offre occasioni uniche, non eguagliabili in Europa: difficilmente la natura e l’opera dell’uomo, hanno concentrato in spazi così piccoli scenari tanto ricchi di qualità storiche e di caratteri geo-ambientali. Nei paesi minerari di Capoliveri, Rio Marina e Rio Elba il Parco Minerario offre quattro musei dei minerali, dell’archeologia e dell’arte mineraria, nonché la possibilità di visitare, accompagnati dalle guide del Parco, le miniere a cielo aperto di Rio Marina e Rio Albano, di scoprire la suggestione sotterranea della galleria del Ginevro a Capoliveri, di ripercorrere una storia millenaria tra minatori e contadini nella Valle dei Mulini di Rio Elba. Lo splendido anfiteatro all’aperto con la capienza di 600 posti ed un’ incantevole vista sul mare, si pone quale luogo d’incontro multimediale per spettacoli, conferenze e proiezioni. Nel palazzo del Burò, infine, è ospitato l’archivio storico delle miniere elbane, carte e preziosi documenti che offrono allo studioso uno spaccato della storia mineraria da metà ottocento ai giorni nostri.
Escursione nelle aree minerarie zona Capoliveri
Monte Calamita e Miniera del Ginevro. Per la prima volta dopo la chiusura l’idea di visitare internamente i giagimenti ferriferi si è realizzata. I cantieri abbandonati sono un luogo ideale per chi voglia immergersi in paesaggi di grande suggestione e coloratissimi, fatti di silenzi e di terra antica, luoghi che hanno conservato una propria forza selvaggia e che rimanda ai primordi del nostro pianeta e che testimoniano la dura vita dei cavatori di un tempo andato. Dopo oltre 3000 anni di sfruttamento, nel 1980 l’attività produttiva è stata interrotta, nonostante nelle profondità sotto il livello del mare ci sia ancora molto ferro disponibile. Le miniere di Calamita e Ginepro si trovano una di seguito all’altra, distanziate di circa 7 Km. Si raggiungono partendo dalla Piazza del Cavatore, percorrendo una strada sterrata che si snoda su un fronte panoramico di notevole bellezza con in lontananza la Corsica, Pianosa, Montecristo e sulla sottostante costa le località turistiche di Pareti, Morcone e Innamorata. Dopo circa 6 Km si arriva a Calamita, la miniera più importante, tutta a cielo aperto con prevalente mineralizzazione a magnetite. Lasciando Calamita si prosegue per ca. 6 Km fino alla miniera di Ginepro. Qui gli scavi esterni sono alquanto limitati poichè negli anni 60 si è dato inizio alla esplorazione interna attraverso gallerie che partendo da +6 si sono sviluppate su diversi livelli fino a raggiungere 54 mt. sotto il livello del mare. Dopo la fase preparatoria è iniziata nel 1970 la coltivazione vera e propria attraverso un pozzo di estrazione munito di impianto automatico e una “gabbia” capace di trasportare anche il personale. L’impianto, costruito da tecnici tedeschi, era a quel tempo il più moderno d’europa. A quota -54 era collocato un grosso frantoio per la prima pezzatura, dal quale moderni moto carrelli facevano la spola con i punti di carico, dove motopale ad aria compressa prelevavano dai fornelli posti sottogli imbuti di coltivazione il minerale precedentemente abbattuto. una volta all’esterno la gabbia-contenitore scaricava il materiale appezzato in capienti silos, sotto dei quali passava un nastro lungo ca. 300 mt. che trasportava direttamente il minerale all’impianto di separazione magnetica (laveria). Dopo la chiusura delle miniere l’impianto del pozzo e le gallerie sono rimasti in manutenzione conservativa. La miniera del Ginepro era ricca di Ilvaite, Granato, Tormalina, Epitodo. Infine la miniera di Sassi Neri, situata sul versante est della costa capoliverese tra Straccoligno e Ginepro, raggiungibile a piedi partendo da Calanova o, più facilmente, via mare. Lo sfruttamento di questa miniera, ricca di Magnetite, Epitodo, Adularia bianca e verde, Tormalina nera, ebbe inizio nel 1935 per terminare nel 1960.

5 giorno. Prima colazione e incontro con la guida. Escursione trekking giornaliera. Il versante occidentale. Itinerario indicativo.
LUNGHEZZA 8 KM. CA. DISLIVELLO : 664 TEMPO : 6-7 ORE CA. DIFFICOLTÀ :ALTA

Partenza dell’escursione da un piccolo borgo di collina. Attraversando le vie selciate in granito arriveremo alla fortezza che proteggeva a monte il piccolo centro. Uscendo dalla caratteristica porta castellana percorreremo un bel sentiero all’ombra di una vallata coltivata a castagno. Qui la vegetazione della macchia mediterranea si mescola singolarmente con quella di orizzonti climatici ben diversi, e sarà facile incontrare l’agrifoglio insieme all’erica arborea o il cisto marino. Dopo un’ora di cammino si giunge ad un suggestivo eremo, in un luogo incantevole che ci offrirà l’occasione per parlare della nascita del monachesimo nell’Arcipelago Toscano. Sempre attraversando un folto castagneto, saliremo sulla cima di Monte Capanne; se la visibilità è buona, con uno sguardo, domineremo non solo tutta l’Elba, ma le altre isole dell’Arcipelago Toscano e la stessa Corsica.

6 giorno. Prima colazione. Trasferimento a Portoferraio. Visita guidata della città rinascimentale.
Cosmopoli, la città di Cosimo I de’ Medici: itinerari culturali e architettonici

– Le fortezze rinascimentali di Cosmopolis e il Teatro dei Vigilanti;
– Collezioni d’arte la Pinacoteca Foresiana e il Centro Culturale De Laugier;
– Itinerari napoleonici: il Teatro dei Vigilanti, la Residenza Imperiale Villa dei Mulini e la biblioteca dell’Imperatore, l’Antiquarium napoleonico della Misericordia.
– Itinerari della Roma Imperiale: la residenza patrizia delle Grotte, la villa della Linguella e il Museo Civico Archeologico
Trasferimento al porto e imbarco sul traghetto in base all’orario scelto.  

Articoli correlati

Frühbucherangebot 100 € Rabatt, wenn Sie vor dem 31. Dezember buchen!

Elba ist eine wunderschöne und mehrfarbige Insel: von den verschiedenen grünen der Bäumen und der Mittelmeervegetation, den rötlichen Klippen der Ostküste, bis... Leggi tutto

Offerta del momento

  Speciale giugno! Perchè scegliere giugno per la tua vacanza all’Elba?    …i nostri appartamenti più belli e vicini al mare sono... Leggi tutto

Offerta vacanza lunga

Con noi puoi prenotare una o due settimane di mare e relax,  scegliendo fra una vasta gamma di appartamenti per tutte le... Leggi tutto

Cerca
0 Adulti
0 Bambini
Animali
Cerca

Febbraio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
0 Guests

Compare listings

Compare

Compare experiences

Compare
Impostazioni Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Apri chat
1
Chatta con noi!
Ciao! 👋
Benvenuto nella chat di Appartamenti Isola d'Elba. Apri la chat per scriverci un messaggio su whatsapp, risponderemo il prima possibile!